Le colline che si dipartono dalle pendici del Monte della Stella, immerse in una lussureggiante macchia mediterranea, volgendo a Mezzogiorno, fanno da corona, tra balze e valloni, a minuscoli centri abitati dalla storia millenaria: tra questi, per la sorprendente purezza degli ambienti architettonici antichi, si distingue Pioppi.
La posizione geografica e l'amenità del sito fanno di questo territorio un luogo di particolare suggestione, sia per le bellezze naturali che per le tradizioni storiche e popolari, che qui si sono conservate con particolare genuinità.
Esso fu abitato un tempo da una popolazione leggendaria, gli Enotri, i quali - stando a quanto raccontano alcuni storici dell'antichità greca - qui giunsero dall'Oriente e importarono la coltura della vite, insegnando alle popolazioni autoctone la produzione del vino. La regione perciò venne detta Enotria, cioè "terra degli Enotri, coltivatori della vite e produttori di vino".
Il toponimo odierno di Pioppi chiaramente fa riferimento agli alberi di tal nome che, almeno nel Medioevo, coprivano rigogliosi le sponde della foce del torrente Mortelle, come in parte ancora oggi.
Anche a Pioppi č possibile degustare i prodotti tipici campani, come il famosissimo limoncello, il liquore ottenuto dagli inconfondibili limoni della Costiera Amalfitana, o il liquore al finocchietto, al lauro, al mandarino, senza dimenticare gli squisiti babā al limoncello, tutti prodotti dalla ditta Shaker.

Tra i ristoranti consigliati : Agriturismo Greenpark
   
 
indietro
<< >>