La provincia di Caserta si estende dalle alture del Matese al lungo litorale Domiziano, occupando la parte più a nord della Campania e racchiudendone tutti i caratteri geomorfologici.
Dopo la conquista normanna Caserta fu eretta a contea da Ruggero II che ne conferì la signoria a Roberto di Lauro.
La Nuova Caserta fu elevata al titolo di Villa Reale nel 1800.
Da non perdere una visita al Borgo Medioevale di Casertavecchia, tra i meglio conservati d'Italia. Qui si trova la splendida cattedrale intitolata a S. Michele e legata ai moduli costruttivi siculo-arabi fusi con quelli romanico-pugliesi.
Nella provincia numerosi sono, inoltre, i castelli, eretti come fortificazioni durante il Medio Evo.
Ma Caserta e' famosa nel mondo soprattutto per la sua magnifica reggia adorna di marmi e opere d'arte. Il Palazzo reale di Caserta e' uno dei monumenti più spettacolari di tutta la Campania. E' il capolavoro architettonico di Luigi Vanvitelli, che eresse la fabbrica per volere del re Carlo III di Borbone (1752). Ancora più suggestivo il Parco che circonda la reggia con fontane, cascate d'acqua e sculture barocche.
Anche a Caserta č possibile degustare i prodotti tipici campani, come il famosissimo limoncello, il liquore ottenuto dagli inconfondibili limoni della Costiera Amalfitana, o il liquore al finocchietto, al lauro, al mandarino, senza dimenticare gli squisiti babā al limoncello, tutti prodotti dalla ditta Shaker.

 
Tra gli Hotels consigliati : Villa de Pertis
Tra i siti consigliati : Amici dei Borghi
Tra gli agriturismi consigliati: Masseria Gio Sole
 
indietro
<< >>